domenica 30 dicembre 2018

BOL ON ICE - Prevendita

Potremo rivedere Plushenko in Italia sabato 4 maggio 2019 al BOL ON ICE - PLUSHENKO AND FRIENDS all’Unipol Arena a Casalecchio di Reno - Bologna - dove verrà allestita una pista olimpionica.
Nel cast per ora anche Savchenko & Massot, Cappellini & Lanotte, Della Monica & Guarise, Grassl e Righini.
Organizzazione dell’evento a cura di Skate power
Informazioni su:
Pagina facebook dell’evento
ArtistiCoMagazine

Prevendita : boxerticket e Ticketone

venerdì 28 dicembre 2018

THE NUTCRACKER - MOSCA

Di seguito il video di una delle esibizioni che si stanno avendo luogo tra dicembre e gennaio nella Piazza Rossa di Mosca. Plushenko con Sotnikova ed altri pattineranno anche in "Snow king" e "The Swan Lake".


giovedì 27 dicembre 2018

YUZURU HANYU PATTINA SU "TRIBUTE TO NIJINSKY"

Hanyu lo aveva già annunciato ad inizio stagione. I nuovi programmi sarebbero stati un ritorno alle origini, alle coreografie di cui si era innamorato quando ha cominciato a pattinare e un omaggio ai suoi idoli tra cui, ben sappiamo, Plushenko. 

Come spiegato da Hanyu stesso, il suo palmares ora gli permette di pattinare senza pressioni. Si è quindi concesso la libertà di pattinare per se stesso, di scegliere ciò che gli piace.

Le scelte sono cadute, per il programma corto, su "Otonal" - già pattinato da Jonny Weir nella stagione 2004-2005- e, per il programma libero, su "Tribute to Nijinsky" da lui rinominato "Origin".
Quest'ultimo però è un terreno scivoloso anche per uno del calibro di Hanyu. Si tratta infatti di un programma leggendario, cucito perfettamente addosso a Plushenko e pattinato in un periodo in cui Evgeni era giovane, al top della condizione e senza rivali al suo livello nel panorama mondiale. Un programma con una coreografia originale che, nei Nazionali di Russia del 2004, ha ottenuto praticamente il massimo dei punteggi previsti dal vecchio sistema: 6.0 !!! Un pezzo di storia del pattinaggio insomma e, forse, il miglior programma dello Zar.

Grande curiosità quindi sia per i fan di Evgeni sia per i detrattori che non vedevano forse l'ora di affossare lo Zar col paragone. 
Sembra però che, a differenza delle aspettative, l'unica conclusione a cui si è universalmente giunti dopo averlo visto è il silenzio oppure l'ammissione dell'impossibilità di fare confronti oggettivi.

Di seguito i due programmi
.


Plushenko - Nazionali di Russia 2004



Per Hanyu ho scelto la sua performance alla  Rostelecom Cup. Nonostante un infortunio alla caviglia avvenuto nell'allenamento precedente Yuzuru ha voluto comunque partecipare per omaggiare la Russia. Il programma non è quindi pulito, ma per ragioni più che valide, almeno in questo caso... Anzi, chapeau per quello che è riuscito a fare!

Al Kiss & Cry simpaticamente dice: "Spasiba Russia. Spasiba and I'm sorry Zhenia san".(https://www.instagram.com/p/BqT7J9Kjk4J/ ). 
Plushenko risponde poi su Twitter da Malaga dove si trova per un show con Fernandez: "Sono molto orgoglioso di te, sfortunatamente non potrò essere lì a vederti. Ti auguro una pronta guarigione amico mio Yuzu san". Successivamente su Instagram gli fa pervenire gli auguri di pronta guarigione da parte di tutta la famiglia Plushenko.

Nel Galà finale è presente Edvin Marton, autore della musica "Art on Ice" e "Magic Stradivarius".
Altre esibizioni della stagione:
GP Helsinki: https://www.youtube.com/watch?v=sYZYBNn_WL0
Autumn Classic: https://www.youtube.com/watch?v=r6jPYq9boEA

Inutile fare confronti sulle difficoltà tecniche per motivi che do ormai per scontati. 
Esprimo semplicemente le mie personali impressioni in questa sede. 
Entrambi pattinatori eleganti e veloci.
Nel guardare Origin resto incantata da Yuzuru, pattinatore eccelso, come tutti sanno... Mi sembra di vedere una piuma sul ghiaccio. Esegue l’ennesimo programma di altissimo livello, che però non mi lascia il segno...
Nel guardare Nijinsky resto senza fiato. Evgeni il ghiaccio semplicemente "lo brucia". Hanyu non ha il carisma e la personalità di Evgeni. Siamo, ovviamente, di fronte a due stili diversi. Quel programma semplicemente non è il suo.
Carissimo Yuzu, ti preferiamo su Seimei.

Degno inoltre di nota che Plushenko porta sul ghiaccio alcune movenze tipiche del geniale ballerino Vaslav Nijinsky creando una coreografia originale. 
Hanyu ha fatto ciò che desiderava ma, a mio parere, PLUSHENKO E' “Tribute to Nijinsky". 
Su questo programma il confronto con chiunque altro non regge, neanche se sei sua maestà Yuzuru Hanyu. Sarebbe onesto osare ammetterlo !!