lunedì 11 dicembre 2017

SNOW KING 2 RIGA - 10.12.2017

La tappa di Riga dell’ormai rodato Snow King ha visto due eventi nello stesso pomeriggio invece dell’unico già in programma. La struttura ospitante è stata l’Arena di Riga con un acustica di tutto rispetto. Struttura di livello pare superiore a quella dei precedenti show di Tallin in Estonia, l’ultimo dei quali annullato per motivi tecnici. 
La curiosità per questo spettacolo super premiato era molta. Ci aspettavamo però una semplice fiaba su ghiaccio arricchita da effetti speciali. La realtà ha decisamente superato le aspettative tanto che ci auguriamo possa far tappa in Italia in futuro. Ma, come ci disse Yana in passato, esportare uno show di queste dimensioni non è semplice.

Rispetto allo Snow King 1, la “versione originale”, lo spettacolo è stato semplificato e rivisitato per poterlo esportare. Mancavano alcune scenografie tra cui il trono dello Snow King. Plushenko non esegue neanche il famoso salto a otto giri. Aggiunte invece altre performance di grande impatto sul pubblico.

Modifiche anche nel cast. Spariti Johnny Weir, Brian Joubert, i Chesna, Katarina Gerboldt, Nikita Mikhaylov, Tomas Verner, Zaldua e Sukhanov. Comparsi tra gli altri Emanuel Sandhu ed Adelina Sotnikova la quale, durante le prove, prosegue le lezioni col suo nuovo coach. Presenti anche gli allievi della scuola Angels of Plushenko.
Se già così lo spettacolo è bellissimo, non osiamo immaginare la prima versione.

Davvero stupende e molto curate le musiche di Valery Paramonov (ultima canzone di Dima Bilan), le scenografie e le coreografie create da David Advish e Nikita Mikhaylov. 

Benché si tratti di una fiaba, è incredibilmente in stile Plushenko, sembra cucita su misura per lui. Quindi piace a chi lo ama, piace ai bambini e piace a tutti perché questa fiaba “la si legge tutta d’un fiato”.
Ci sono il narratore e schermate che spiegano la storia. Lo show si ispira alla fiaba di Andersen “La Regina delle Nevi”. In questa storia il Re buono Plushenko subisce una trasformazione e diventa cattivo a seguito di un incantesimo e lo si capisce dal cambio di costume che da grigio diventa bianco come la neve. Anche uno dei protagonisti, Kai (Sandhu, originariamente Weir), amico di Gerda (Slutskaya) diventa cattivo. Per tutta la fiaba Gerda cerca di salvare l’amico. 

Plushenko è presente in moltissime parti dello show e si può quindi ammirarlo varie volte al contrario di quanto avviene in uno spettacolo tradizionale. I suoi ingressi sul ghiaccio sono sempre accompagnati da una musica epica. La sua presenza è ovviamente regale, elegante e incute timore. È sempre perfettamente sul tempo e la sua interpretazione è semplicemente perfetta. Evgeni è davvero lo Snow King!!!! Anche senza trucco. La sensazione è che la parte gli piaccia molto. Ricordiamo che creare uno spettacolo del genere è sempre stato il suo sogno. 

Non mancano gli effetti speciali: luci ed esibizioni di acrobati, extreme skaters e veicoli speciali tra cui barche e carrozze. Di grande effetto è infatti l’entrata in pista della carrozza del Re (video), uno dei momenti clou dell’intero show.
Sul web si possono trovare molti video dello show, ma, attenzione, come sempre, dal vivo è tutta un’altra fiaba...

Consigliamo queste playlist sullo show originale:

Post dedicato sul forum del sito: http://evgeni-plushenko.com/forum/viewtopic.php?f=14&t=381
Purtroppo le informazioni su Snow King 2 sono principalmente in russo.

Tutti i nostri video in questa playlist dedicata

Alcuni bellissimi video di Sara in bianco e nero: Video 1 ,Video 2















2 commenti:

  1. It is my dream to see this show one day. Thank you for share your text with us!

    RispondiElimina